Interested in Cryptocurrency?
Visit best CoinMarketCap alternative. Real time updates, cryptocurrency price prediction...

ARISA lyrics - Se Vedo Te

Dimmi Se Adesso Mi Vedi

Original and similar lyrics
È semplice pensare che tutto è difficile Dimmi se si può perdere per troppo amare? Mi prometto che non canterò mai più di te Non senti che Non vedi che Sto male? Non senti che Non vedi che Si muore Per te? Raccolgo il vento, il mare è andato via E resta solo il sale su di me Non senti che Non vedi che Sto male? Non senti che Non vedi che Si muore Per te? Non senti che Non vedi che Sto male? Non senti che Non vedi che Ti guardo, ti guardo Ti guardo, ti guardo E dimmi se adesso mi vedi

Come Stavamo Ieri

Kuntz Marlene
Quanto fa male lavorare al male che compare a causa dei miei vuoti d'anima Sento l'inutilita' obbligata delle scuse solite: il mio costume, la tua rabbia su di me Come stavamo ieri... sara' cosi' domani? Dimmi di si Quanto fa male ritornare al gelo dei sorrisi uccisi dalle nostre lacrime Quanto fa male devastare gli argini del nostro scorrere: la terra e' fradicia anche al sole oramai Come stavamo ieri... sara' cosi' domani? Dimmi di si

Male Di Miele

Afterhours
La sicurezza ha un ventre tenero, ma è un demonio steso fra di noi. Ti manca e quindi puoi non crederlo, ma io non mi sentivo libero. E non è dolce essere unici, ma se hai un proiettile ti libero. Gli errori veri son più forti poi, quando fan finta di esser morti, lo sai. Copriti bene se ti senti fredda, hai la pressione bassa nell'anima. Com'è strano il sapore che non riesco a sentire, Male di miele E la grandezza della mia morale, è proporzionale al mio successo. Così ho rifatto il letto al meglio sai, che sembra non ci abbiam dormito mai. Copriti bene se ti senti fredda, hai la pressione bassa nell'anima. Com'è strano il sapore che non riesco a sentire, Male di miele Ti do le stesse possibilità, di neve al centro dell'inferno, ti va? Male di miele

Il Libro

Angelo Branduardi
un bambino che ti guarda... Apri la porta, e là poi la strada inizierà... Apri il libro, gira il foglio, un bambino su un cavallo... Apri la porta, e là poi la storia inizierà... Giriamo il foglio allora, giriamo il foglio ancora, giriamo il foglio e dimmi cosa ci vedi. Vedo alberi e giardini e le navi sopra il mare, le pianure e le colline e la gente che va... Vedo un grande sole giallo, un bambino con un gallo, i sentieri e le montagne e la gente che va... Giriamo il foglio allora, giriamo il foglio ancora, giriamo il foglio e dimmi cosa ci vedi. Apri il libro, gira il foglio, una mela su di un ramo, terra nera per il grano e la gente che va... Vedo nuvole lontane, un pesante fumo nero, tanti piccoli soldati e la guerra arriverà... Giriamo il foglio allora, giriamo il foglio ancora, giriamo il foglio e dimmi cosa ci vedi. Il bambino con il gallo e le navi sopra il mare... Se ne vanno le figure, ora nulla resterà. Il bambino sul cavallo ed il grande sole giallo... Tanti piccoli soldati e la storia finirà. Giriamo il foglio allora, giriamo il foglio ancora, giriamo il foglio e dimmi cosa ci vedi.

Madre Soltera

JENNI RIVERA "Dejate Amar"
Cuando le dije un hijo bendra agacho la cara negando su fruto en forma increible fria casi cruel me dijo el ingrato desaste de el no senti dolor odio no senti lo mire poco hombre lo compadeci di la medi avuelta y jure luchar hasta ver el fruto de ese amor fugas soy madre soltera y mi vida entera daria por el por ese pequeño velo por sus sueños y sueño con el soy madre solteraluchio como fiera soy hombre y mujer y ojala k nunka nunka me reproch e padre no tener no senti dolor odio no senti lo mire poco hombre lo compadeci di la medi avuelta y jure luchar hasta ver el fruto de ese amor fugas soy madre soltera y mi vida entera daria por el por ese pequeño velo por sus sueños y sueño con el soy madre solteraluchio como fiera soy hombre y mujer y ojala k nunka nunka me reproch e padre no tener

Tombe Degli Avi Miei

ANDREA BOCELLI "Aria: The Opera Album"
Tombe degli avi miei, l’ultimo avanzo d’una stirpe infelice deh! raccogliete voi. Cessò dell’ira il breve foco… Sul nemico acciaro abbandonar mi vo’. Per me la vita è orrendo peso!… L’universo intero è un deserto per me senza Lucia!… Di faci tuttavia splende il castello! Ah! Scarsa fu la notte al tripudio! Ingrata donna! Mentre io me struggo in disperato pianto, tu ridi, esulti accanto al felice consorte! Tu delle gioie in seno, Tu delle gioie in seno, Io della morte! Io della morte! Fra poco a me ricovero darà negletto avello… Una pietosa lagrima non scenderà su quello! Ah! Fin degli estinti, ahi, misero! Manca il conforto a me! Tu pur, tu pur dimentica que marmo dispregiato: mai non passarvi, o barbara, del tuo consorte a lato… Ah! Rispetta almen le ceneri di chi moria per te. Rispetta almen le ceneri di chi moria per te. Mai non passarvi, to lo dimentica, rispetta almeno chi muore per te. Mai non passarvi, to lo dimentica, rispetta almeno chi muore, chi muore per te. O barbara, rispetta almen le ceneri… Ah! di chi moria di chi moria per te.

Was it funny? Share it with friends!