TINA ARENA lyrics - Just Me

Segnali Di Fumo

Original and similar lyrics
Camminer¨° tutta la notte per arrivare dove sei ed aprir¨° tutte le porte che mi separano da te Asciugher¨° le lacrime che hai pianto per me e soffier¨° su ogni fuoco che hai acceso dal freddo che c'¨¨ Mandami un segnale voglio respirare ancora il tuo profumo Volo senza ali quando vedo te mandami segnali di fumo Camminer¨° tutta la notte per arrivare dove sei Accanto a te tutte le volte che tu mi cercherai E fermer¨° le nuvole per chiedere di te Ascolter¨° la pioggia scendere per non sentire questa sete dentro me Mandami un segnale voglio respirare ancora il tuo profumo Volo senza ali quando sei con me mandami segnali di fumo Io non voglio pi¨´ io non voglio pi¨´ stare senza di te Io non voglio pi¨´ io non voglio pi¨´ stare senza di te Non farmi diventare solo un punto nel mare mandami un segnale di fumo Volo senza ali quando sei con me mandami segnali di fumo ¡¡

Confessioni Di Un Malandrino

Angelo Branduardi
Mi piace spettinato camminare il capo sulle spalle come un lume e mi diverto a rischiarare il vostro autunno senza piume. Mi piace che mi grandini sul viso la fitta sassaiola dell'ingiuria, mi agguanto solo per sentirmi vivo al guscio della mia capigliatura. Ed in mente mi torna quello stagno che le canne e il muschio hanno sommerso ed i miei che non sanno di avere un figlio che compone versi; ma mi vogliono bene come ai campi alla pelle ed alla pioggia di stagione, raro sarà che chi mi offende scampi alle punte del forcone. Poveri genitori contadini, certo siete invecchiati e ancor temete il Signore del cielo e gli acquitrini, genitori che mai non capirete che oggi il vostro figliolo è diventato il primo tra i poeti del Paese e ora in scarpe verniciate e col cilindro in testa egli cammina. Ma sopravvive in lui la frenesia di un vecchio mariuolo di campagna e ad ogni insegna di macelleria la vacca si inchina sua compagna. E quando incontra un vetturino gli torna in mente il suo concio natale e vorrebbe la coda del ronzino regger come strascico nuziale. Voglio bene alla patria benchè afflitta di tronchi rugginosi m'è caro il grugno sporco dei suini e i rospi all'ombra sospirosi. Son malato di infanzia e di ricordi e di freschi crepuscoli d'Aprile, sembra quasi che l'acero si curvi per riscaldarsi e poi dormire. Dal nido di quell'albero, le uova per rubare, salivo fino in cima ma sarà la sua chioma sempre nuova e dura la sua scorza come prima; e tu mio caro amico vecchio cane, fioco e cieco ti ha reso la vecchiaia e giri a coda bassa nel cortile ignaro delle porte dei granai. Mi sono cari i miei furti di monello quando rubavo in casa un po' di pane e si mangiava come due fratelli una briciola l'uomo ed una il cane. Io non sono cambiato, il cuore ed i pensieri son gli stessi, sul tappeto magnifico dei versi voglio dirvi qualcosa chge vi tocchi. Buona notte alla falce della luna sì cheta mentre l'aria si fa bruna, dalla finestra mia voglio gridare contro il disco della luna. La notte e' così tersa, qui forse anche morire non fa male, che importa se il mio spirito è perverso e dal mio dorso penzola un fanale. O Pegaso decrepito e bonario, il tuo galoppo è ora senza scopo, giunsi come un maestro solitario e non canto e celebro che i topi. Dalla mia testa come uva matura gocciola il folle vino delle chiome, voglio essere una gialla velatura gonfia verso un paese senza nome.

Le Vie Dei Colori

Claudio Baglioni "Io Sono Qui"
O bella mia io vado via e non ti porto con me c'è un viaggio che ognuno fa solo con sé perché non è che si va vicino perché un destino non ha... Un mattone vuole esser casa un mattino divenire chiesa ed il matto che c'è in me che si chiede che cos'è vuole diventare qualche cosa... E sarà una strada senza fine sotto ad una spada o su una fune a cercare il mio Far West a trovare il Santo Graal una corsa brada oltre il confine... Una luce prenderò per te là fuori quando io camminerò le vie dei colori... Scalerò le rocce in mezzo al vento sulle tracce di chi ha perso o vinto vagherò la mia odissea nella idea di te mia dea tagliati le trecce e vai in convento... Una voce prenderò per te là fuori quando io camminerò le vie dei colori... C'era un cavaliere bianco e nero prigioniero senza un sogno né un mistero senza fede né eresia... senza le ali di un destriero senza le onde di un veliero... Se la sorte rivolesse ciò che ho speso io forte non sarei per il tuo peso a volare in un rodeo a valere nel torneo della morte ed essere il tuo sposo... Una pace prenderò per te là fuori quando io camminerò le vie dei colori... C'era un cavaliere bianco e nero prigioniero senza un posto né un sentiero senza diavolo né Dio... senza un cielo da sparviero senza un grido di un guerriero... Io ti lascio senza perderti e ti perdo un po' anche se poi lasciarti è un po' perdermi... O bella mia o bella ciao io sono via con un pensiero di te immenso e un nuovo senso di me... C'era un cavaliere giallo che rubò un cavallo alle scogliere ed un cristallo alle miniere di un metrò sulle ciminiere disegnò un castello di corallo e al ballo tutto il quartiere andò... C'era un cavaliere rosso che salì sul dosso di bufere sopra il fosso delle sere di città dietro un cielo mosso di ringhiere dentro il mare grosso di un braciere d'immensità... C'era un cavaliere blu che catturò la gioventù di primavere che portò chimere in schiavitù liberò le gru dalle lamiere di un cantiere verso un campo di preghiere laggiù... Dove arriverai anche tu camminando le vie dei colori...

Volo Di Notte

Alice
Volo di notte Ogni viaggio che fai cambi un poco di più, ogni cosa che scopri ti avvicini di più. Qualche volta, lo sai, io ti aspetto anche se non vuoi: è l´attesa del fuoco che non brucia. Adesso lo so che c´è un filo che unisce già proprio come il maestro a Margherita, la via degli alchimisti sai che c´era già. Se capiterà aspetterò, senza forzare mai oh mai confini che stabilirò interni al cerchio in cui entrai con te. Volo di notte sfruttando la luna, volo di notte cercando segreti. Ogni volta che vai in paesi lontani, ogni volta che torni sai qualcosa di più. Questo è un dono lo so, regalato da un´aquila. Seguo solo un fuoco dall´interno; è una danza in mezzo a un cielo che c´era già. Se capiterà aspetterò, senza tradire mai oh mai richiami che io seguirò. Senza forzare mai oh mai confini che stabilirò interni al cerchio in cui entrai con te. Volo di notte sfruttando la luna, volo di notte cercando segreti.

Se Ci Sarai

Luna Pop
Se ci sarò se ci sarai saremo come gli occhi tuoi La musica alzerà i toni e forte in alto brillerà accenderà luci e colori e nel mio cuore esploderà solo per te.... Se non ci sei o non ci sarai la nebbia fitta scenderà la pioggia spegnerà i colori la notte buia calerà oscurerà luci e colori e nel mio cuore esploderà solo per te.. Sei come un onda che ribatte e sbatte dentro di me mi hai già portato al largo dove un appiglio non c'è non posso più tornare indietro: non conosco la via non voglio più tornare indietro e stare senza di te, io non potrei.... senza di te, io non potrei.... Se non ci sei o non ci sarai la nebbia fitta scenderà la pioggia spegnerà i colori la notte buia calerà oscurerà luci e colori le mie emozioni quelle no spero di no...... Sei come un onda che ribatte e sbatte dentro di me mi hai già portato al largo dove un appiglio non c'è non posso più tornare indietro: non conosco la via non voglio più tornare indietro e stare senza di te, io non potrei.... senza di te, io non potrei.... Non posso più tornare indietro e stare senza di te, Non voglio più tornare indietro e stare senza di te, Non posso più tornare indietro e stare senza di te, Non voglio più tornare indietro e stare senza di te, Non voglio più tornare indietro e stare senza di te, io non potrei.... Non voglio più tornare indietro e stare senza di te,

Tu Vivrai

EROS RAMAZZOTTI
Se sei nato già vincente, ma sai essere alla buona, se ti fidi della gente, ma non credi alla befana, se non dai la colpa agli altri, degli sbagli che tu fai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai. Se sei forte quando serve, ma sai chiedere anche scusa, se vai piano en certe curve, ma sai vincere in ripresa, se sai mettere d'accordo, chi non c'è riuscito mai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai. Se non ti stanchi mai, di addormentarti stanco, se c'è un bambino in te e te lo porti a fianco, se non ti prendi mai troppo sul serio, comunque tu vivrai, vivrai davvero. Se ti sai svegliare presto, quando vai a letto tardi, se rimani quasi onesto, in un giro di miliardi, se sai piangere di gioia, senza vergognardi mai tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai. Se non ti stanchi mai, di cose da imparare, se non disprezzi mai, quell che non puoi avere, nessuno riuscirà a manovrarti saprai di cosa e chi innamorarti. Se sai perdere e cadere, senza mai toccare il fondo, se sai toglierti dal cuore, chi ti stave derubando, se sai dare tanto amore, quanto ne riceverai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai, tu vivrai.

Was it funny? Share it with friends!