Interested in Cryptocurrency?
Visit best CoinMarketCap alternative. Real time updates, cryptocurrency price prediction...

Di Cataldo Massimo lyrics

Fammi Male

Original and similar lyrics
Ogni giorno di più la paura del buio se ne va e come un treno che esce da una galleria guardo il mondo con quella meraviglia che assomiglia a te Quando sento che hai nelle mani la stessa voglia mia e di respiro in respiro sale sempre più quando leggo negli occhi il tuo profondo e sento che ci sei perché io grazie a Dio sono vivo insieme a te sento anch'io questa specie di energia Cammina al sole con me dì di sì, di che vuoi non cercherò di cambiarti ti amerò per come sei cammina al sole con me se ti va se mi vuoi sarà una piccola storia naturale come noi non sai cosa farei perché la libertà insegua i nostri giorni fino al giorno che verrà Ogni giorno di più la tua strada si fonde con la mia e si impara si scopre qualche cosa di noi per poter volare un po' più in alto e non cadere giù Perché io col mio io faccio pace se ci sei sento anch'io che ho bisogno di energia Cammina al sole con me dì di sì, di che vuoi non cambieremo tutto ma soltanto un po' di noi cammina al sole con me se ti va se mi voui faremo un pezzo di strada senza chiederci di noi non ti soffocherò con troppa gelosia e manderemo a spasso i giorni di malinconia Cammina al sole con me dì di sì, di che vuoi non cercherò di cambiarti mai ti darò quello che ho cammina al sole con me se ti va se mi vuoi sarà una piccola storia naturale come noi non sai cosa farei perché la libertà insegua i nostri giorni fino al giorno che verrà

E Allora Sai

Casella Fabrizio
E allora sai (by F. Casella) Di credere all'amor mi rifiutavo, già troppi m'avevan fatto male, vivevo solo con la mia chitarra cantando la mia rabbia e i miei ricordi La musica riempiva il mio giorno, la notte invece c'erano i pensieri qualche bottiglia poi mi aiutava, a scacciare i fantasmi di ieri Ma poi un giorno all'improvviso, ti ho conosciuta, è stato come se, guardando gli occhi tuoi, il tuo sorriso, il sole risplendesse ancor per me E allora sai il sole è uscito ancora dalla nebbia, con un accordo ho spento la mia rabbia ed ho cantato forte la mia gioia Ragazza tu, che hai saputo rimaner pulita, volare sopra il fango della vita, resta così per sempre come sei Piccola grande donna sta a sentirmi, anche questa medaglia ha il suo rovescio, che io ti ami non va giù alla gente, quindici anni son pochi è la tua età Allora forse tu ti darai vinta, con un biglietto addio mi dirai, non parlerò anche se non è giusto e piano nel silenzio me ne andrò Ma grazie perchè, per un momento tu m'hai regalato la gioia di sentirmi un poco amato la forza di saper credere in me E se vorrai tornare, sai bene dove cercarmi, la porta resterà per sempre aperta anche se poi non tornerai mai più (edited by Alessandra Rizza)

Te La Tiri

883 "Hanno Ucciso L'uomo Ragno"
Tu ti vesti da fotomodella di quelle di Vogue tu ti credi più bella passi le ore allo specchio nel bagno trucco indelebile il tuo grande sogno credi di essere intelligente anche se parli da vera demente perché impegnandoti al massimo riesci a dire se toro sta bene coi pesci cammini cammini cammini mini facevi prima ad uscire in bikini si vede tutto di tutto di più e tu che tiri la gonna più su però tu vuoi fare la donna all'antica quella che ti fa vedere la 'house' ma poi si tira indietro non voglio prima do un occhio al tuo portafoglio te la tiri te la tiri te la tiri te la tiri Con quel profumo pesante da Dio che metti su a litri lo proverò anch'io per farti vedere che cosa si sente che fa quasi male che impesta l'ambiente quando ti passa vicino una donna con che disprezzo le guardi la gonna oddio che gambe che trucco è dipinta e poi che seno io porto la quinta in un mondo di cessi sei l'unica bella ti credi grande una diva una stella quando ci guardi dall'alto dei tacchi lo sai che sappiamo che tu tiri pacchi perché in effetti nessuno ti caga sei troppo tesa fai troppo la figa anche se poi veramente lo ammetto quando tu provochi sai fare effetto te la tiri te la tiri te la tiri te la tiri Quando vuoi fare la fuori di testa fingi di bere comincia la festa ridi da oca sculetti di brutto e tutti che pensano adesso mi butto ma il due di picche è sempre in agguato e tu scendi in pista col passo felpato balli in un modo che non c'entra niente perché vuoi soltanto arrapare la gente tu punti solo quei tipi importanti soldi pochissimi debiti tanti solo che sanno colpire nel segno e tu che ci caschi nel loro disegno passano a prenderti con l'ammiraglia cenetta con aragosta e tenaglia quando alla fine li hai conosciuti ti portano a letto e poi tanti saluti te la tiri te la tiri te la tiri te la tiri

La Piana Dei Cavalli Bradi

Claudio Baglioni
Nervi lisci di cavalli a sfaticare sere a calmarci di sudore in fiaccole di gelo inutilità di foglie stupide e leggere nubi di bucato sugli stenditoi del cielo... Come è duro essere nuovi avere un'altra storia io ti amai con noncuranza senza mai uno scopo i ricordi sono acqua e l'acqua è memoria il dolore è sforzo e vino uccide il giorno dopo... Vento di girandole in mezzo alle immondizie mi fa freddo così tanto da cercarti adesso e ad un certo punto andare e non dar più notizie solo in compagnia di sé e chiedere permesso per essere te stesso... Mai non odiarmi mai se mi allontanai perché potessi appartenerti... Mai non ti ho vissuto mai e ti rinunciai già rassegnato a non saperti... Quanti addii che immaginai facchini e treni a sbuffare intorno e tavoli di avanzi in un viavai di camerieri un fiammingo sole sta per inchiodare il giorno rondini croci d'autunno infilano pensieri... Guizzi in occhi di cavalli laghi nero fondo anime di ombre nell'attesa delle stalle è un'immensa sala in cui aspettiamo questo mondo il futuro è qui davanti o già dietro le spalle... Chiuderò la porta a far star bene la tua assenza ci sarà fedele sempre il cane del rimorso i cavalli origliano quest'aria di impazienza a metà della speranza io cambiai percorso e poi non ho più corso... Mai non odiarmi mai io mi allontanai perché potessi raccontarti... Mai non ti ho vissuto mai e ti rinunciai già rassegnato a ripensarti... Sudai di sud di vento diventai... E andai con la voce andai coi capelli andai lungo sentieri di tornadi... E andai con il cuore andai fino a che trovai la piana dei cavalli bradi... Scalpitai... scartai... m'impennai... scalciai... galoppai... saltai... m'involai...

Brivido Felino

Adriano Celentano
Ormai avevo pensato ho voglia solo io di te invece sento il profumo che hai messo su stasera per me Provo a fare finta che ti resisto un po' ma in fondo poi perché qui è già calda l'atmosfera sto con te stasera ci sto Con un brivido felino sento che mi vuoi la luce del camino spande su di noi hai la voce che ti frema stringi le mie mani mi chiami, mi chiami piano lo so ora che anche tu mi vuoi Adesso mentre mi baci capisco che mi piaci perché (quel mistero dentro te) è affascinante davvero sei quella che speravo per me Provo a fare finta che ti resisto ma il gioco mi delude e già calda l'atmosfera da te vorrei stasera di più Con un brivido felino sento che mi vuoi il fuoco del camino brucia insieme a noi hai la voce che ti frema stringi le mie mani mi ami, mi ami Con un brivido felino ora che ti dai ti sento travolgente vero come sei ho l'impulso di fermarti ma tanto non potrei se ti muovi, ti muovi, come tu sai e ti sento che mi vuoi Brivido felino, brivido felino, brivido felino brivido felino Con un brivido felino, io potrei morire da adesso per come mi prendi e ti dai e ti sento che mi vuoi.

Un Giorno Senza Te

LAURA PAUSINI "Le Cose Che Vive"
Non scherzare sono triste Non ho voglia di mentirti ormai Questa volta non so dirti Se l'amore che mi dai È abbastanza per noi Tu tu tu tu Dammi il tempo di capire Cosa vedo veramente in te. Se ti ho amato un momento, Se il tuo sole si e già spento in me. Perché di te ho bisogno, Si ma quanto non lo so E così non riesco a vivere, Se ci penso quanti dubbi ho. Un giorno senza te Mi fara bene Potrei scoprire che È meglio insieme. Un giorno senza te La soluzione per non lasciarsi... ora Che confusione c'è Tra testa e cuore, È un labirinto che Mi fa sbandare, Vorrei scappare via Anche da te Oh no non odiarmi se puoi Tu tu tu tu Dammi un giorno tu tu tu Sto cambiando e i ricordi Fanno a pugni coi desideri miei, Anche adesso non ti sento C'è il deserto nei miei giorni ormai Perché io avevo un sogno E dov'è andato non lo so E così non riesco a vivere Io ti prego non mi dire di no. Un giorno senza te Per non restare Ancora insieme se Non c'è più amore Un giorno senza te La soluzione per non morire... ancora Perché qui amore mio, Non stiamo in piedi E te lo dico io Se non ci credi. E forse è già un addio Comunque sia così fa male. Dammi un giorno, senza te Per non morire no non morire no Che confusione c'è tra testa e cuore È un labirinto che fa sbandare. Un giorno senza te Anche se, mi fa male. Oh no Solo un giorno Oh no.

Was it funny? Share it with friends!