Interested in Cryptocurrency?
Visit best CoinMarketCap alternative. Real time updates, cryptocurrency price prediction...

Claudio Baglioni lyrics

E Tu..

Original and similar lyrics
Accoccolati ad ascoltare il mare quanto tempo siamo stati senza fiatare... seguire il tuo profilo con un dito mentre il vento accarezzava piano il tuo vestito... E tu fatta di sguardi tu e di sorrisi ingenui tu... ed io a piedi nudi io sfioravo i tuoi capelli io... e fermarci a giocare con una formica e poi chiudere gli occhi non pensare più senti freddo anche tu senti freddo anche tu... E nascoste nell'ombra della sera poche stelle ed un brivido improvviso sulla tua pelle... poi correre felici a perdifiato fare a gara per vedere chi resta indietro... E tu in un sospiro tu in ogni mio pensiero tu... ed io restavo zitto io per non sciupare tutto io... e baciarti le labbra con un filo d'erba e scoprirti più bella coi capelli in su e mi piaci di più e mi piaci di più... forse sei l'amore... E adesso non ci sei che tu soltanto tu e sempre tu che stai scoppiando dentro il cuore mio... ed io che cosa mai farei se adesso non ci fossi tu ad inventare questo amore... E per gioco noi siam caduti coi vestiti in mare ed un bacio e un altro e un altro ancora da non poterti dire... Che tu pallida e dolce tu eri già tutto quanto tu... ed io non ci credevo io e ti tenevo stretta io... coi vestiti inzuppati stare lì a scherzare poi fermarci stupiti io vorrei... cioè ho bisogno di te ho bisogno di te... dammi un po' d'amore... E adesso non ci sei che tu soltanto tu e sempre tu che stai scoppiando dentro il cuore mio... ed io che cosa mai farei se adesso non ci fossi tu ad inventare questo amore...

Musica E

EROS RAMAZZOTTI "Eros (Spanish)"
musica è guardare più lontano e perdersi in se stessi la luce che rinasce e coglierne i riflessi su pianure azzurre si aprono su più su i miei pensieri spaziano ed io mi accorgo che che tutto intorno a me, a te musica è la danza regolare di tutti i tuoi respiri su di me la festa dei tuoi occhi appena mi sorridi tu e il suono delle labbra tue tu sempre di più quell'armonia raggiunta in due ti ascolterò perché sei musica per me, per me. io sento ancora le voci della strada dove son nato mia madre quante volte mi avrà chiamato ma era più forte il grido di libertà e sotto il sole che fulmina i cortili le corse polverose dei bambini che di giocare non la smettono più io sento ancora cantare in dialetto le ninne nanne di pioggia sul tetto tutto questo per me questo dolce arpeggiare è musica da ricordare è dentro di me... fa parte di me... cammina con me è musica è l'amico che ti parla quando ti senti solo sai che una mano puoi trovarla. è musica è da conservare, da salvare insieme a te senti più siamo in tanti e più in alto sale un coro in lingua universale dice che dice che anche del cielo han bucato la pelle lo senti è l'urlo delle stelle forse cambierà nella testa della gente la mentalità di chi ascolta ma non sente prima che il silenzio scenda su ogni cosa quel silenzio grande dopo l'aria esplosa perché un mondo senza musica non si può neanche immaginare perché ogni cuore anche il più piccolo è un battito di vita e d'amore che musica è...

Tu Che Ne Sai

GIGI D'AGOSTINO
Vorrei avere un po' di soldi nelle tasche per andarmene in America Ma da dietro una finestra guardo fuori mentre è cominciato a piovere Pomeriggi tristi e vuoti, scuri come delle vecchie gallerie I miei giorni sono uguali a quei vagoni fermi nelle ferrovie Questo maledetto inverno non si ferma sulle porte, gela l'anima Sto scaldando tra le mani questa penna per provare almeno a scriverti Cambierebbe tutto quanto all'improviso se tu fossi qui con me Perché dentro la mia vita c'è quel vuoto che hai lasciato E che nessuno può calmare tranne te Tu che ne sai, che sto ancora a pensarti da solo Tu che ne sai, e se cade una stella dal cielo la dedico a noi Che respiro i ricordi piu belli in un dolce replay Ma diventa più grigio del fumo quell'arcobaleno Non c'è sale nell'acqua del mare Non riscaldano i raggi del sole, lontano da te Dove sarai avrai già raccontato la storia che parla di noi Ce l'hai ancora nascosto il segreto più bello che hai Io speravo che non arrivasse nemmeno Natale Passerà però adesso fa male Perchè ho perso la cosa più bella da stringere a me Questo maledetto inverno non si ferma sulle porte, gela l'anima Vorrei uscire dalla casa ma i ricordi non mi fanno ancora muovere Il tuo viso non va via, rimane qui sempre davanti agli occhi miei Se sapessi che ogni tanto ti ritorno nella mente Crescerebbe la speranza dentro me Tu che ne sai, che sto ancora a pensarti da solo Tu che ne sai, giuro sempre che è l'ultima volta che parlo di noi Stringo tutta la storia nei pugni, fa male alle mani Tra un minuto sarà gia domani Ma domani sarà tutto uguale lontano da te Dove sarai avrai già raccontato la storia che parla di noi Ce l'hai ancora nascosto il segreto piu bello che hai Io speravo che non arrivasse nemmeno Natale Passerà pero adesso fa male Perchè ho perso la cosa più bella da stringere a me Solamente chi non t'ha incontrato, puo amare la vita Se la storia è finita a che serve la vita per me?

Canzone Della Bambina Portoghese

Francesco Guccini
Canzone della bambina portoghese (Francesco Guccini) E poi e poi, gente viene qui e ti dice Di sapere gia' ogni legge delle cose E tutti, sai, vantano un orgoglio cieco di verita' fatte di formule vuote E tutti, sai, ti san dire come fare, Quali leggi rispettare, quali regole osservare, Qual e' il vero vero, E poi, e poi, tutti chiusi in tante celle, Fanno a chi parla piu' forte Per non dir che stelle e morte fan paura. Al caldo del sole, al mare scendeva la bambina portoghese Non c'eran parole, rumori soltanto come voci sospese. Il mare soltanto, e il suo primo bikini amaranto, Le cose piu' belle e la gioia del caldo alla pelle. Gli amici vicino sembravan sommersi dalla voce del mare; O sogni o visioni qualcosa la prese e si mise a pensare; Senti' che era un punto al limite di un continente, Senti' che era un niente, l'Atlantico immenso di fronte. E in questo sentiva qualcosa di grande Che non riusciva a capire, che non poteva intuire; Che avrebbe spiegato, se avesse capito lei, e l'oceano infinito; Ma il caldo l'avvolse, si senti' svanire e si mise a dormire. E fu solo del sole, come di mani future. Restaron soltanto il mare e un bikini amaranto. E poi e poi, se ti scopri a ricordare, Ti accorgerai che non te ne importa niente. E capirai che una sera o una stagione Son come lampi, luci accese e dopo spente. E capirai che la vera ambiguita' E' la vita che viviamo, il qualcosa che chiamiamo esser uomini, E poi, e poi, che quel vizio che ci uccidera' Non sara' fumare o bere, ma il qualcosa che ti porti dentro, Cioe' vivere.

La Luna Che Non C

ANDREA BOCELLI
Conosco te la nostalgia che ti sorprende all'improvviso, rallenta un po'la corsa che ti ha tolto il fiato e ti ha deluso. Se il mondo intorno a noi non ci assomiglia mai, dividilo con me; io lo prenderò e lo scaglierò lontano. E chiara nella sera tu sarai la luna che non c'è. Nell'aria più leggera la tua mano calda su di me. E forse non ti immagini nemmeno quant'è grande questo cielo, quanto spazio c'è qui dentro me e ci sarà adesso che mi vuoi così anche tu. Ritroverai la tua magia piccola stella innamorata, per quanta notte ancora c'è in questa notte appena nata. Il buio porterà con sé i fantasmi suoi, e se non dormirai io ti ascolterò e ti stringerò più forte. E chiara nella sera tu sarai la luna che non c'è. Con quanta tenerezza ti avvicini e ti confondi in me. E forse non immagini nemmeno quant'è grande questo cielo, quanto spazio c'è qui dentro me e ci sarà adesso che mi vuoi così anche tu. Con quanta tenerezza ti avvicini e ti confondi in me. E forse non immagini nemmeno quanto è grande questo cielo, quanto spazio c'è qui dentro me e ci sarà adesso che mi vuoi così anche tu, adesso che mi vuoi così anche tu.

La Luna Che Non C'e

ANDREA BOCELLI "Il Mare Calmo Della Sera"
Conosco te la nostalgia che ti sorprende all'improvviso, rallenta un po'la corsa che ti ha tolto il fiato e ti ha deluso. Se il mondo intorno a noi non ci assomiglia mai, dividilo con me; io lo prender?e lo scalieg?lontano. E chiara nello sera tu sarai la luna che non c'? Nell'aria pi?leggera la tua mano calda su di me. E forse non immagini nemmeno quant'?grande questo cielo, quanto spazio c'?qui dentro me e ci sar?adesso che mi vuoi cos?anche tu. Ritroverai la tua magia piccola stella innamorata, per quanta notte ancora c'? in questa notte appena nata. Il buio porter? con s?i fantasmi suoi, e se non dormirai oi ti ascolter?e ti stringer?pi?forte. E chiara nella sera tu sarai la luna che non c'? Con quanta tenerezza ti avvicini e ti confondi in me. E forse non immagini nemmeno quant'?grande questo cielo, quanto spazio c'?qui dentro me e ci sar?adesso che mi vuoi cos?anche tu, adesso che mi vuoi cos? anche tu.

Was it funny? Share it with friends!