Interested in Cryptocurrency?
Visit best CoinMarketCap alternative. Real time updates, cryptocurrency price prediction...

Assalti Frontali lyrics

Conflitto

Original and similar lyrics
Non so se saprei vivere in pace solo il conflitto il conflitto continuo tra i modi di vita indica una via d'uscita non so se saprei vivere in pace in questo nostro gonfio mondo il conflitto è il succo il conflitto malgrado lo spettacolo tra modi di vivere la vita è una ferita amica dolce compagna come ogni donna cresciuta imparando in fretta a stare sempre attenta amo pensarti camminare al buio sola a testa alta per le vie di Roma ma non sarà così lo sai sarà la stessa storia in giro per l'Italia un altro stupro a sera e sarà tua la colpa pure vero non dovevi uscire sola per la strada senza una pistola in tasca da ficcargli in gola avrà rispetto almeno sarà un esempio almeno così è fatto l'uomo e mi sorridi per un secondo solo ma vorrei vivere in pace mi dici... cosa possiamo fare? la ragione del più forte è la ragione migliore pare forza Italia forza stronzi forza d'animo ci vuole oggi esco dal villaggio come a un corpo a corpo cosa possiamo fare? voglio essere sereno voglio crederci nell'essere umano strano che razza di pensiero proprio oggi che mi sento così fuori mano cosa possiamo fare? non so se saprei vivere in pace solo il conflitto il conflitto continuo tra i modi di vita indica una via d'uscita sono figlio del sogno del comunismo non posso vivere in pace mi dici... vorrei abbracciarti stretta questo è il mondo in cui viviamo non si scappa ma scenderemo in un milione di persone in piazza, vedrai cammineremo a mezzo metro da terra per la gioia solo il conflitto continuo trai modi di vita indica una via non ho un lavoro ne so proprio te ne avrò mai uno umano ho messo pure la mia brava scheda chiusa nell'urna ma non è servito a nulla era chiaro sapete è imbarazzante per noi sentirvi urlare così piano.

Cani E Gatti

LAURA PAUSINI "Laura"
Niente che vada mai nel verso giusto Almeno per me Non resisto più, e già un ora che Sto girando a vuoto, nella testa solo tu Sempre più sull'acceleratore del mio cuore che sta Già perdendoti ma non ce la fa A capire come ritornare a vivere E un'altra settimana se ne va senza sapere che sarà di noi Dimmi perchè stiamo qui a lottare Io contro te fino a stare male Fino a quando non sarà finita E non c'è mai un attimo di pace Nessuno che parli sottovoce Abbiamo perso il senso della vita Certo che se ti guardi intorno Tu lo vedi da te Quanta rabbia c'è che poi entra in noi E ci mette contro non importa mai il perchè Quante volte ho detto vado via Da una vita che non sento mia Dimmi perchè siamo tutti matti Anche io e te come cani e gatti E ci lasciamo sempre una ferita La gente è sempre più cattiva Un mare che sbatte sulla riva Abbiamo perso il gusto della vita Ma stasera vengo in pace e io spero che ci sia un minuto per parlare fuori dalla follia Siamo così, siamo tutti matti Anche io e te come cani e gatti Ma se c'è amore non è mai finita E ci sarà sempre ancora un modo Anche per noi per slacciare il nodo E ritrovare il gusto della vita

Sai Che C'è

ARISA "Malamorenò"
Tramonto e poi c'è lui che guarda lei le dice che l'amore può anche essere un errore ma dipende da noi.. Un bacio e via tristezza e nostalgia si abbassano le luci poi si riempono di baci ed ora sono gli eroi.. Ma poi ti giri e lì c'è tuo marito più che dormire sembra tramortito... Sai che c'è? che è tutta un'illusione Sai che c'è? che solo la televisione Sai che c'è? che tutto va così com'è (ma sei pazza di te? sono pazza di te...vabbè...) Stai sempre li rispondi a tutti i quiz e lucidi i fornelli come fossero gioielli mentre sogni James D.. Dopo le sei vai in braccio a mamma rai sai bene che nei pacchi ci son premi con i fiocchi e vorresti esser li.. Ma poi ritorna a casa tuo marito che è sempre un pacco ma di un altro tipo... Sai che c'è? che è tutta un'illusione sai che c'è? che solo la televisione Sai che c'è? che tutto va così com'è... é notte ormai chissà se sognerai sei stata nominata solamente dalla vita ciò che conta è chi sei... Sai che c'è? che è tutta un'illusione sai che c'è? che solo la televisione Sai che c'è? che tutto va così com'è.. (cosa cerchi di più? hai gia tanta tv..vabbè...)

Dovevo Fare Del Cinema

Francesco Guccini
G.Allosio F.Guccini/G.Allosio Certo ha ragione il signore se dice che siamo in un film dell'ultimo periodo, dove i banditi pentiti confessano se non li processano e così fra le macchie di sangue la vita è la solita e fa audience se in più c'è la scena del killer che vomita. Sa com'è? E' bello fare del cinema anche se, lì da imputato c'è qualcuno che crede di esser nel cinema muto, è bello fare del cinema, ma piuttosto che sparare siam rimasti nascosti a guardare. A guardare cos'è che ci aspetta alla fine del tunnel, dei riflussi riflessi su certi pacchetti di Camel, quando tutto è soltanto un riassunto di modi di dire, quattro quarti di noia disposti comunque a finire; l'inflazione però non finisce e ci rende cattivi, non c'è niente che valga la pena e così siamo vivi. Ma che cos'è che ci fa fare del cinema? Forse questa depressione o l'istinto di conservazione. Noi, si va a fare del cinema, e quando vivere è un problema rifacciamo da capo la scena.. Sì devo dire che ha proprio ragione il signore, c'è una crisi tremenda che investe l'intero settore; è che il pubblico vuole si parli più semplicemente, così chiari e precisi e banali da non dire niente. Per capire la storia non serve un discorso più grande; signorina cultura si spogli e dia qui le mutande. Sa com'è, Lei, deve fare del cinema, mica roba pervertita, ma un soggetto che serva alla vita; facciamo tutti del cinema ma piuttosto che parlare si rimanga nascosti a pensare. Ma il gestore di un piccolo cine di periferia mi diceva che è tutta la vita che aspetta un'idea, un'idea piccolina che verso il finale si evolve, nella madre di tutte le storie, l'idea che risolve; quel soggetto che senti nell'aria e potrebbe arrivare proprio quando hai già chiuso il locale e cambiato mestiere: sa com'è, è bello fare del cinema, tanto sa: facciamo tutti del cinema.

La Vita Solo Un Gioco

Di Cataldo Massimo
Apriamo gli occhi amico questa è la vita una partita da giocare al via e non si rischia poco però ci si diverte sai la vita è solo un gioco c'è chi ci prova a fare il furbo ma poi c'è un risultato che non cambia mai ti può sembrare poco però vale la pena sai la vita è solo..... innamorarsi e respirare contando i battiti del cuore e se ci stai, se tu ci stai giochiamo ancora un poco la vita è solo un gioco con ogni giorno nasce un altra avventura è un altra sfida da giocare al via e si lavora sodo però vale la pena sai la vita è solo..... una canzone da cantare un sogno da realizzare e se ci stai, se tu ci stai giochiamo ancora un poco la vita è solo un gioco c'è senz'altro qualcosa di più e non ci scherzo sù ma mi basta quel poco ho per vivere finchè respirerò ti può sembrare poco però ci si diverte sai la vita è solo..... una canzone da cantare un sogno da realizzare un'emozione da cercare innamorarsi e respirare un altro giorno da inventare uscire al sole a camminare innamorarsi e respirare contando i battiti del cuore

Di Passaggio

Battiato Franco
Tauto teni zwn kai teqnhkoz kai (to) egregoroz kai kaqeudon kai neon kai ghraion tade gar metapesonta ekeina esti kakeina palin tauta. E' la stessa cosa, che è viva e morta, che è desta e dormiente, che è giovane e vecchia. Queste cose infatti, ricadono nel mutamento in quelle, e quelle viceversa in queste. (Eraclito, Frammenti, 88) Passano gli anni, i treni, i topi per le fogne, i pezzi in radio, le illusioni, le cicogne. Passa la gioventù, non te ne fare un vanto: lo sai che tutto cambia, nulla si può fermare. Cambiano i regni, le stagioni, i presidenti, le religioni, gli urlettini dei cantanti...... e intanto passa ignaro il vero senso della vita. Si cambia amore, idea, umore, per noi che siamo solo di passaggio. L'Informazione, il Coito, la Locomozione. Diametrali Delimitazioni, Settecentoventi Case. Soffia la Verità nel Libro della Formazione. Passano gli alimenti, le voglie, i santi, i malcontenti. Non ci si può bagnare due volte nello stesso fiume, né prevedere i cambiamenti di costume. E intanto passa ignaro il vero senso della vita. Ci cambiano capelli, denti e seni, a noi che siamo solo di passaggio. Eipaz Kleombrotoz _pas hélie chàire Kleombrotos wmbraÉiwthz hlat aj ufhlou Hombrakiotes hèlat ' af ' hupselù teiceoz eiz Aden, teicheos eis Aìden, axion ouden idwn Janatou axion udèn idòn thanàtu ÉaÉon, alla Platwnoz kakòn allà Plàtonos (hen to peri psuches gramm 'analexamenos). Dicendo; Addio sole! Cleombroto d'Ambracia da un alto muro si gettò nell'Ade. Non gli era capitato alcun male che fosse degno di morte; aveva solo letto uno scritto di Platone; quello intorno all'anima. (Callimaco, Epigrammi, XXIII)

Was it funny? Share it with friends!