ANDREA BOCELLI lyrics

La Luna Che Non C

Original and similar lyrics
Conosco te la nostalgia che ti sorprende all'improvviso, rallenta un po'la corsa che ti ha tolto il fiato e ti ha deluso. Se il mondo intorno a noi non ci assomiglia mai, dividilo con me; io lo prenderò e lo scaglierò lontano. E chiara nella sera tu sarai la luna che non c'è. Nell'aria più leggera la tua mano calda su di me. E forse non ti immagini nemmeno quant'è grande questo cielo, quanto spazio c'è qui dentro me e ci sarà adesso che mi vuoi così anche tu. Ritroverai la tua magia piccola stella innamorata, per quanta notte ancora c'è in questa notte appena nata. Il buio porterà con sé i fantasmi suoi, e se non dormirai io ti ascolterò e ti stringerò più forte. E chiara nella sera tu sarai la luna che non c'è. Con quanta tenerezza ti avvicini e ti confondi in me. E forse non immagini nemmeno quant'è grande questo cielo, quanto spazio c'è qui dentro me e ci sarà adesso che mi vuoi così anche tu. Con quanta tenerezza ti avvicini e ti confondi in me. E forse non immagini nemmeno quanto è grande questo cielo, quanto spazio c'è qui dentro me e ci sarà adesso che mi vuoi così anche tu, adesso che mi vuoi così anche tu.

Così Importante

LAURA PAUSINI "Resta In Ascolto"
Giorno dopo giorno Sento il tempo che mi sfugge fra le mani ed io Lì a rincorrere I miei pensieri i desideri Di questi anni a volte amari e senza regole Li ricorderai Come se fosse stato solo un sogno Vivere soltanto di quegli attimi E non cercarti piu´ Ma non è così importante Solo un attimo di forte nostalgia Scivolando negli sguardi fra la gente Io cammino indifferente per la via Colpa di un´estate Dei profumi di una notte di un momento che Non dimentico Guidati dalla voglia di sentirsi All´improvviso sempre piu´ vicini Così vicini che Adesso è troppo tardi per pensare Di dimenticarti e poi rinascere E non cercarti più Ma non so cos´è importante Se fidarmi o non fidarmi di te Di quel viso così impresso nella mente Non saprei ma ci penso sempre sai E non c´è niente Che cancelli il ricordo di te Di uno sguardo malinconico e sognante Dove sei dimmi adesso dove sei In un attimo ritorno al mio presente E vorrei che tu fossi ancora qui Tu che sei così importante Puoi sentire il mio bisogno di te Nei tuoi occhi vedo acqua trasparente Come un fiume travolgente dentro me

Ti Vorrei Rivivere

EROS RAMAZZOTTI
Certo che rivederti ancora adesso qualche brivido mi da, certo che non è più lo stesso, e tu puoi non credermi ma non ti ho scordata mai, davvero. Certo che sto cercando ancora adesso un equilibrio che forse non ho quello che tu dicevi sempre d'esser sicura di averne trovato un po con me. Forse chissà come sarebbe stata la mia vita insieme a te me lo sono chiesto spesso sai me lo chiedo ancora adesso sai. E mi torna in mente quando eri la ragazza del mio cuore tu quella luce che negli occhi avevi come vedo non si è spenta più. Ti vorrei ti vorrei rivivere anche solo per un attimo io vorrei rivivere quella prima volta io e te Ma si, Sei bella ancora adesso. Mentre mi parli passi la tua mano fra i capelli ancora lunghi che hai come se volessi accarezzare piano un pensiero che non confesseresti mai, no mai. Forse chissà sarebbe andata poi diversamente anche per te, tutto questo chi può dirlo tutto il resto è troppo tardi ormai. E mi torna in mente quando eri la ragazza del mio cuore tu quella luce che negli occhi avevi come vedo non si è spenta più ti vorrei ti vorrei rivivere anche solo per un attimo io vorrei rivivere quella prima volta io e te e mi torna in mente in un momento tutto il mondo di quei giorni miei più ti guardo e più mi guardo dentro uno stormo di ricordi sei.. Ti vorrei ti vorrei rivivere anche solo per un attimo io vorrei rivivere quella prima volta io e te. Sei bella ancora adesso E mi torna in mente quando eri la ragazza del mio cuore tu quella luce che negli occhi avevi come vedo non si è spenta più. Ti vorrei ti vorrei rivivere anche solo per un attimo io vorrei rivivere quella prima volta io e te

Quasi Amore

EROS RAMAZZOTTI "Dove C' E Musica"
Lasciami qui al buio ancora un pò lasciami così come sto di dover uscire allo scoperto non me l'aspettavo così presto propio no... E mi trova impreparato sai questo tiro al cuore che mi fai io così prudente sai perché non ho dimenticato più le batoste prese già e se non sbaglio anche tu... Abbiamo storie franate dietro noi storie di amori scoppiati abbiamo detto E' meglio aspettare poi abbiamo detto parole chiare... Stare insieme io e te senza legarsi mai senza sbilanciarsi mai temi che non sia così temi che non sia così ho paura anch'io di sì adesso che è quasi amore sì adesso che è quasi amore ci spaventa sai disortienta sai... Temi che non sia così ho paura anch'io di sì Abbiamo storie franate dietro noi storie di amori scoppiati abbiamo detto E' meglio aspettare poi abbiamo detto parole chiare Lasciami qui al buio ancora un pò forse questo fuoco che ora c'è finirà per spegnersi da sé Temi che non sia così temi che non sia così ho paura anch'io di sì adesso che sì adesso che sì adesso che sì adesso che è quasi amore

Cos Mi Tieni

Articolo 31
Ti-tipa Né soldi né successo cambieranno mai quello che sei se ricorderai i posti da dove vieni e le storie a cui appartieni a me così che mi hai voluto a me così mi tieni. Io sono néssuno se tu sai come mi chiamo è solo grazie ad uno strano scherzo del destino conoscerai anche il suono o il nome Articolo 31 chiedo perdono ma ancora tu non sai chi sono sono la voce schizzata come i rollerblade nella hit-parade con un dj che manda stiloserie sul fade prima rap band italiana comparsa su The Vibe spaghetti funk made in best sound solo cremine e zero rime da discount scazzo l'mc clown vendo roba che non manda in down rimango sorridente alla faccia di chi scambiò per eccessivamente divertente un atteggiamento semplicemente strafottente ora che la storia si fa importante vado prepotente perdente nei panni di un vincente ma con comunque sempre chiaro in mente che sono il discendente di una stirpe di plebei cresciuto con i forse ed i vorrei di un figlio di operai senza i loro eroi né sacrifici ai loro dei la religione l'ho trovata equalizzando i bassi del mio hi-fi ora punta il dito se il pupazzo travestito da santone fa il tuo gioco io non l'ho seguito né educato né istruito sono il mutante generato dal cibo avvelenato con cui mi hai nutrito sono salito ma in basso dove la mia arte vi ha colpito e non passo dalla parte del nemico e adesso gioco con la sorte a carte sul piatto ho messo la mia vita come invito proprio come è sempre stato né soldi né successo cambieranno mai rimarrò il signor nessuno ma ora datemi del lei intellettualoidi ipocriti alternativi ermetici dai trascorsi nei discorsi contro radio e televisioni siete comici ora insieme a grossi discografici a tentare di mangiare po' della mia colazione sotto il tavolo a sbavare come un cane vi rimarranno quattro briciole di pane se voi scodinzolanti leccaculo date un nuovo nome alla voce del padrone io sono il bastone quello di prima ho solo mosso la pedina scacco matto all'mc babbo e mi son fatto la regina abbondante la mia cena vi lascio l'acquolina io sarò un signore voi punk da copertina e nel mio campo non fate rumore valletta gira sta casella sono io il presentatore il sabotatore in questo music business falso io rappresento per le persone vere per il quartiere giornalisti dotti venite alla lavagna io sono il professore sono la rogna il funktabbozzo alcolico cannabistico tossico di succo di brogna io sono l'argomento per lo svolgimento dei vostri temi cari miei arroganti sapientoni e nonostante usiate paroloni quando è un b.boy che li corregge sono solo strafalcioni e tieni per te la teoria non serve senza pratica e quella è materia mia e di chi viaggia nella mia corsia tipa vivo immerso nel rancore tipo e questo non lo cambiano le foto sul giornale le chiavate con modelle o belle stelle della tele resto sempre Ale lo sfigato lo sconfitto con la mia vita in affitto e con scritto in fronte derelitto cerco riscatto insieme al mio dj e questa è una delle cose che non cambieranno mai né soldi né successo cambieranno mai quello che sei se ricorderai i posti da dove vieni e le storie a cui appartieni a me così che mi hai voluto a me così mi tieni Voglio viziare i miei figli tipo riccie rich avere una villa a Miami beach rendere trandy il chich vedere più bikini nei miei video che in Baywatch essere diffuso tipo gli Swatch squadre di pulcini mc ecco il coatch J Ax ovvero l'animale da bar più duro d'ammazzare di Bruce Willis in Die Hard ringrazio J-A-D perché sono il Michael Night del beat e questa qui è la mia super car e né soldi né successo cambieranno mai che me la sciallo sulla base come Magnum p.i. sulla Ferrari dentro al blues come la soda nel campari patti chiari con amici veri miei pari in quanto pari nei valori e quando canto loro fanno i cori fuori sento blaterare di smanie di soldi e successo ma tutto quello che c'ho adesso lo devo all'hip hop e lo rappresento ancora più di prima ora che dalla cantina siamo arrivati in cima so quanto ce ne vuole non succede subito devi trovare il giusto metodo se rappresenti solo business io continuo a dare credito in quanto sono in debito quando dedico ai miei soma del quartiere ai miei soma della crew a chi crede nel rap a chi crede nella break ai seguaci del fat cap perché senza di loro nonostante i dischi d'oro noi saremmo zero e una va per dj Jad con il giusto cat per Raptus Sten Mec tdk riempite questa città di trow-up bella sgab Chicca Calo Mauro e la Baranza crew Alberto Luca e i fratelli della doppia q la gente del caffè in cui vado tutte le sere Mauri Nico Sabi bella Jas riempimi il bicchiere un bacio ad ogni signorina alla passera per prima in quanto una regina resta una regina per Umberto Zappa che ci registra il suono per Franco Godi che è stato e sarà sempre il primo Giacomo il fiorentino sul computer fuso tutta la Best Sound nessuno escluso Zippo in abbuamento fisso facciamoci sto fra amici ieri come adesso Spaghetti Funk funk club funky lobby latin lover per natura scazza mc per hobby ueh bella Spazio Uno Thema Grido Gigi Strano Vale col suo funkynano confezioniamo funkysuono che come il salame del Duilio e nostrano e ‘o facciamo più strano di Jessica e Ivano insieme a Thg Guinnes fissa in mano Huda l'egiziano… e tutti i soci che Chif a in giro per Milano noi ci siamo e non cambiamo come il muro in via Pontano e ti ho stupito fin dal primo senti qua e se il b.boy dell'ultim'ora parla non lo sa che io sono il suo papà tipa l'ho partorito quando è uscito Strade di città e né soldi né successo cambieranno mai quello che sei se ricorderai i posti da dove vieni e le storie a cui appartieni a me così che mi hai voluto a me così mi tieni né soldi né successo cambieranno mai quello che sei se ricorderai i posti da dove vieni e le storie a cui appartieni a me così che mi hai voluto a me così mi tieni è così che mi tieni tipa si chiude l'era di Così com'è bella per AL Master Freez Francesco Diana Nepa Paolo Brera alle Wonderbra Fausto Togliati Hobo Jonny Spaccaconi… Al dj Vincenzo coi Ridillo Wlady Fly Cat La Famiglia di Napoli Bella per l'intro… E bella anche al Borelz Alla Zulu Nation Everlast questa è la Spaghetti Funk si chiude l'era di Così com'è e se ne apre un'altra e sono cazzi tuoi…

E Tu..

Claudio Baglioni
Accoccolati ad ascoltare il mare quanto tempo siamo stati senza fiatare... seguire il tuo profilo con un dito mentre il vento accarezzava piano il tuo vestito... E tu fatta di sguardi tu e di sorrisi ingenui tu... ed io a piedi nudi io sfioravo i tuoi capelli io... e fermarci a giocare con una formica e poi chiudere gli occhi non pensare più senti freddo anche tu senti freddo anche tu... E nascoste nell'ombra della sera poche stelle ed un brivido improvviso sulla tua pelle... poi correre felici a perdifiato fare a gara per vedere chi resta indietro... E tu in un sospiro tu in ogni mio pensiero tu... ed io restavo zitto io per non sciupare tutto io... e baciarti le labbra con un filo d'erba e scoprirti più bella coi capelli in su e mi piaci di più e mi piaci di più... forse sei l'amore... E adesso non ci sei che tu soltanto tu e sempre tu che stai scoppiando dentro il cuore mio... ed io che cosa mai farei se adesso non ci fossi tu ad inventare questo amore... E per gioco noi siam caduti coi vestiti in mare ed un bacio e un altro e un altro ancora da non poterti dire... Che tu pallida e dolce tu eri già tutto quanto tu... ed io non ci credevo io e ti tenevo stretta io... coi vestiti inzuppati stare lì a scherzare poi fermarci stupiti io vorrei... cioè ho bisogno di te ho bisogno di te... dammi un po' d'amore... E adesso non ci sei che tu soltanto tu e sempre tu che stai scoppiando dentro il cuore mio... ed io che cosa mai farei se adesso non ci fossi tu ad inventare questo amore...

Was it funny? Share it with friends!