ANDREA BOCELLI lyrics - Bocelli

Vivo Per Lei

Original and similar lyrics
Vivo per lei da quando sai la prima volta l'ho incontrata, non mi ricordo come ma mi è entrata dentro e c'è restata. Vivo per lei perchà mi fa vibrare forte l'anima, vivo per lei e non è un peso. Vivo per lei anch'io lo sai e tu non esserne geloso, lei è di tutti quelli che hanno un bisogno sempre acceso, come uno stereo in camera, di chi è da solo e adesso sa, che è unche per lui, per questo io vivo per lei. È una musa che ci invita a sfiorarla con le dita, atraverso un pianoforte la morte è lontana, io vivo per lei. Vivo per lei che spesso sa essere dolce e sensuale, a volte picchia in testa una è un pugno che non fa mai male. Vivo per lei lo so mi fa girare di città in città, soffrire un po' ma almeno io vivo. È un dolore quando parte. Vivo per lei dentro gli hotels. Con piacere estremo cresce. Vivo per lei nel vortice. Attraverso la mia voce si espande e amore produce. Vivo per lei nient'altro ho e quanti altri incontrerò che come me hanno scritto in viso: io vivo per lei. Io vivo per lei sopra un palco o contro ad un muro... Vivo per lei al limite. ... anche in un domani duro. Vivo per lei al margine. Ogni giorno una conquista, la protagonista sarà sempre lei. Vivo per lei perchà oramai io non ho altra via d'uscita, perchà la musica lo sai davvero non l'ho mai tradita. Vivo per lei perchà mi da pause e note in libertà Ci fosse un'altra vita la vivo, la vivo per lei. Vivo per lei la musica. Io vivo per lei. Vivo per lei è unica. Io vivo per lei. Io vivo per lei. Io vivo per lei.

La Dura Legge Del Gol

883 "La Dura Legge Del Gol"
Chi le ha inventate le fotografie chi mi ha convinto a portar qui le mie che poi lo sappiamo scattan le paranoie Le facce nelle foto accanto a noi entrate nelle nostre vite e poi scappate di corsa per non tornare mai Quanti in questi anni ci han deluso quanti col sorriso dopo l'uso ci hanno buttato si alza dalla sedia del bar chiuso lentamente Cisco e all'improvviso dice: 'Voi non capite un cazzo è un po' come nel calcio' E' la dura legge del gol fai un gran bel gioco però se non hai difesa gli altri segnano e poi vincono Loro stanno chiusi ma alla prima opportunità salgon subito e la buttan dentro a noi la buttan dentro a noi Da queste foto io non lo direi che di tutta 'sta gente solo noi siam rimasti uniti senza fotterci mai Sull'amicizia e sulla lealtà ci abbiam puntato pure l'anima per noi chi l'ha fatto chi per noi lo farà Quanti in questi anni ci han deluso quanti col sorriso dopo l'uso ci hanno buttato Si alza dalla sedia del bar chiuso lentamente Cisco e all'improvviso dice: 'Voi non capite un cazzo è un po' come nel calcio' E' la dura legge del gol fai un gran bel gioco però se non hai difesa gli altri segnano e poi vincono Loro stanno chiusi ma alla prima opportunità salgon subito e la buttan dentro a noi la buttan dentro a noi Il tipo con il cappellino blu dei New York Yankees quello lì sei tu mi sa che anche al cesso te lo tenevi su E quella nella foto accanto a te non è il fenomeno della tua ex quella che diceva: 'Scegli o loro o me' Quante in questi anni ci han deluso quante ci hanno preso e poi di peso ci hanno buttato Si alza dalla sedia del bar chiuso lentamente Cisco fa un sorriso e dice: 'Noi abbiam capito tutto è un po' come nel calcio' E' la dura legge del gol gli altri segneranno però che spettacolo quando giochiamo noi non molliamo mai Loro stanno chiusi ma cosa importa chi vincerà perché in fondo lo squadrone siamo noi lo squadrone siamo noi

La Mia Risposta

LAURA PAUSINI "La Mia Risposta"
E al destino io non ci ho creduto mai fino a quando mi hai cambiata tu la mia nave è sempre andata libera como vela solo la mia anima ma finivo i giorni senza logica e ogni notte una domanda in più mi sentivo come presa in trappola chiusa in una scatola di plastica ed ho ballato in equilibrio fino a che mi sono fatta troppo fragile e nello specchio quante volte ho chiesto se c'è ancora un po' d'amore anche per me Ora so Che la mia risposta sei tu Perchè Vivo di te Ora so Che c'è una risposta per me Per me Sei tu ed ho amato senza mai decidere con un cuore nomade ogni fuoco ritornava cenere le mie impronte segni sulla polvere ho abitato la noia buttando via il mio tempo che non torna più barricandomi di solitudine ho pregato che arrivassi tu Immaginando un'altra vita insieme a te di giorni facili e giorni un po' più facili più semplici e quante volte nello specchio ho chiesto a me l'amore quello vero poi cos'è Ora so Che la mia rispposta ssei tu Perchè Vivo di te Non sarò mai più la stessa perchè Tu sei Più forrte di me Ora so E questo mi basta di te Non ho Dubbi per me Come un cerchio che una fine non ha mai come l'alba che ritorna sempre sai ritorna sempre sai il tempo del mio tempo adesso sei ed ogni cosa ha un senso intorno a noi e non ritorneranno mai Dubbi per me Ora so che la mia risposta sei tu Perchè Tu sei come me Ora so Che un'altra risposta non c'è Perchè io vivo di te Vivo di te.

Da Quando Sei Tornata

JULIO IGLESIAS "Da "Manuela" A "Pensami""
Io vivo un'altra vita Da quando sei tornata. Non ho più mani fredde Se stringo le tue mani. Son come in un giardino di sogni e di speranze, Giardino senza inverno, amor, da quando sei tornata... Giardino senza inverno, amor, da quando sei tornata! Io vivo un'altra vita Da quando sei tornata. Io sono stato l'ombra Di un uomo mai vissuto. Un uomo non è niente senza nessuno accanto. Ascolta il mio silenzio, amor, e nel silenzio il canto. Comprendi il mio silenzio, amor, e del mio cuore il canto. Io vivo un altra vita Da quando sei tornata. In questa casa nostra Mi interessava poco. Se c'erano finestre con cielo grigio blu, Ora che tu sei qui, amor, so quello che eri tu... Ora che tu sei qui, amor, so quello che eri tu! Io vivo un altra vita Da quando sei tornata. Son ritornato l'uomo Che si sentiva amato. Son come in un giardino di sogni e di speranze... Giardino senza inverno, amor, da quando tu sei qui... Un paradiso eterno, amor, da quando tu sei qui!

Io Sono Vivo

Pooh
Quando il vento della notte, lascia il posto all'aria chiara, molto mondo dorme ancora, io sono vivo. Quando il sole del mattino, fruga i tetti piano piano, pettinando la città, io sono vivo. Quando al buio ci si vede, quando la mia donna ride, quando la mia donna gode, io sono vivo. L'inverno va nei pesci a primavera il mio segno è un corpo che respira. Io correrò mi trasformerò, una goccia, un torrente, l'oceano sarò. Stammi vicino volando con me, cadendo con me con la luna dipinta che spunta alle spalle del mondo. Navigherò, mi trascinerò, una goccia, un torrente, l'oceano sarò stammi vicino volando con me, cadendo con me nel tramonto d'arancia che accende la guancia del mondo. Quando il sole si distende prepotente sulla strada, la mia mente è forte e nuda, io sono vivo. Quando un passo di violenza lacera a metà un sorriso, non nascondo il viso mio, io sono vivo. Quando tra dolcezza e voglia ogni cosa ti assomiglia il mio sangue si risveglia, io sono vivo. L'inverno va nei pesci a primavera il mio segno è un corpo che respira. Io correrò mi trasformerò, una goccia, un torrente, l'oceano sarò. Stammi vicino volando con me, cadendo con me con la luna dipinta che spunta alle spalle del mondo. Navigherò, mi trascinerò, una goccia, un torrente, l'oceano sarò stammi vicino volando con me, cadendo con me nel tramonto d'arancia che accende la guancia del mondo. Stammi vicino volando con me, cadendo con me. Stammi vicino volando con me, cadendo con me.

Dal Loggione

Paolo Conte
Author:Conte.Paolo Title:Dal_loggione DAL LOGGIONE Lampi fuori nel buio temporale e lampi qui nel Teatro Comunale lampi sulle signore ingioiellate e lampi su legni e trombe lucidate... Io, che sono qui per rivederti, io, che sono qui per ritrovarti, io, che sono qui per adorarti, io, che non so un tubo di concerti... Viva la musica che ti va fin dentro all'anima che ti va... penso di credere che finiro' sempre di vivere di te parapunzipunzipunzipum, parapunzipunzipunzipum ... Sul dal loggione io ti osservo bella che tuo marito ne e' superbo... forse forse tu vuoi che io ci sia e aspetti di avere un lampo di follia... ma gia le luci sfumano nell'ombra ecco ti sei voltata, o almeno sembra... ma ora il buio cala e non rimane altro che l'incantesimo sublime. E allora ... viva la musica che ti va fin dentro all'anima che ti va... penso di credere che finiro' sempre di vivere di te parapunzipunzipunzipum, parapunzipunzipunzipum ...

Was it funny? Share it with friends!