ANDREA BOCELLI lyrics - Bocelli

E Chiove

Original and similar lyrics
Testo di: S.Cirillo Musica di: J.Amoruso - S. Cirillo Comm'?stretta 'sta via, ?'ggente nun ce cape, se fa 'na prucessione, ce cammina chianu chianu. Nun ?muorto nisciuno, nun ?'o santo e nisciuno, nun se sente 'na voce e nun sona 'na campana. E intanto 'o core aspetta ca s'arapene 'e funtane. E chiove, n'capo 'e criature, vulesse arravugli? 'sta luna cu'na funa pe m'a purt?luntano, pe m'a purt?luntano add?'o cielo che ?cielo nun se fa mai scuro. E chiove, n'terra e nisciuno, vulesse cummann?pe spremmere 'e dulure dinto a 'stu ciummo amaro, ca nun canosce 'o mare, pecch?'o mare ?luntano eppure sta vicino. Comm'?'llonga 'sta via, pecch?nun sponta mai, se perde dint''e 'pprete, 'mmiezo 'e carte arravugliate, sotto 'a l'evera 'e muro ca s'arrampeca e 'ggiura, 'e jastemme de' juorne, 'e serate senza pane. E intanto 'o core aspetta ca s'arapene 'e funtane. E chiove, n'capo 'e criature, vulesse arravugli? 'sta luna cu 'na funa pe m'a purta luntano, pe m'a purta luntano add?'o cielo che ?cielo nun se fa mai scuro. E chiove, n'terra e nisciuno vulesse cummann?pe spremmere 'e dulure dinto a 'stu ciummo amaro, ca nun canosce 'o mare, pecch?'o mare luntano eppure sta vicino. And it Rains ------------------------ Text by: S.Cirillo Music by: J.Amoruso - S. Cirillo How narrow this street is, the people do not fit in, they form a procession that progresses very slowly. No one has died, it is nobody's saint, you cannot hear a voice, no bell tolls. Meanwhile the heart waits for the fountain to play. And it rains on childrens' heads, I would like to capture this moon with a rope to take it with me far away, to take it with me far away, where the sky is sky and never darkens. And it rains in nobody's land. I would like to be in charge, to sqeeze the pain into this bitter river that has never met the sea because the sea is far away and yet is near. How long this road is, why does it never end; it loses itself among the stones, in the middle of maps, under the grass of the wall which climbs and swears and curses during the day and in the evening without sustenance. Meanwhile the heart waits for the fountains to play. And it rains on childrens' heads, I would like to capture this moon with a rope to take it with me far away, to take it with me far away, where the sky is sky and never darkens. And it rains in nobody's land. I would like to be in charge, to sqeeze the pain into this bitter river that has never met the sea because the sea is far away and yet is near.

Everybody In The Casa Mare

Zdob Si Zdub
Everybody in the casa mare Hei, noroc, oameni buni! Everybody in the casa mare! Asa noi traim - Un pahar de vin sa cinstim Despre viata noastra sa vorbim Brutto-netto, tariasca etno! Sa rasune doba lui Tudorica de la Prut Cu care canta Zdob si Zdub De unde se vede Dunarea Si vocea mea rasuna asa tare! Incalec pe soare Calare, Ia mai zi mai , lautare din Clejani O doina cu voce plina de sincer Pentru guys from New-York city Cu Doberman pincer ! Dimineata pe racoare Eu stau cu fata la soare Si ma uit pe cerul mare Dimineata pe racoare Asculta frate, biciul bate, Caruta merge mai departe Haide, haide, minus-plus, apasa pe fuzz Sa inceapa natural blues - Cantec de jale! Vrei sa faci o balada, s-o faci , s-o inveti Cu bucurie lumea s-o distrezi? Asa zicea Culaie : strigatura strigatura, Fac doi pasi si-o saritura, hop asa! Hai, mai Mihai, iauzida, pune un CD Pe care canta Cacurica MC Ca asta-I hora horelor, dragostea DJ-elior Care canta oilor cu cimpoiul mieilor. Muzica e viata noastra, discul se-nvarteste, Lumea iubeste, intr-o casa mare traiesete, Cu vioara vorbeste si se-aude tare ca la cheful mare Hai mai lautare! Dimineata pe racoare Eu stau cu fata la soare Si ma uit pe cerul mare Dimineata pe racoare Mai beau un vin rosu, Visez, despre viata nostra mai departe mixez. Vine toamna , curge vinul Sare pestele , creste pelinul… Pas, pas cu pas mergem la Hollywood Unde va canta formatia ZSZ Cu Taraful de Haiduci Si prietenul lor Johnny Depp , Toti impreuna sa facem rap! Mahalaua stie ce show o sa fie! Viata noastra e ca drumul lung, Apuca-te frate de plug! Sa – nfloreasca etno! Ma cheama Romala, Traiesc la ghetto , Va spun tuturor - la revedere! Ia zi, mai Vicosh , ca lumea cere o melodie frumoasa Pentru inima si suflet aleasa!

E Vai

GIGI D'AGOSTINO
Quando la musica c'è ho un gran bisogno di te Sarà questione di pelle ma se guardo le stelle voglio stringerti a me sull'autostrada con te taglio correndo quei campi di grano e dalla radio l'oroscopo mentre ti bacio mi dice che va tutto ok, sono troppo gasato E vai!!! Sarà un piacere per me fare guidare anche te prometto che le mie mani rimangono ferme non vanno più giù a destra c'è l'autogrill pensiamo prima a far bere il motore dobbiamo stare più attenti due giorni son tanti spendiamo di meno prendiamo un panino per due E vai sotto i raggi del sole c'è un mondo d'amore con gli angoli blu di cielo e mare sto immaginando una nuvola come vestito cucito per te da tutti gli angeli pure a cento all'ora come voglio stringerti no non aver paura rallento ancora un po' vorrei fermarmi adesso ma farti mia è una pazzia non siamo a casa tua E vai sotto i raggi del sole c'è un mondo d'amore con gli angoli blu di cielo e mare lo giuro sul mio cuore sei tutto quel che ho E' un'emozione di più dormire insieme con te penso al respiro sul collo sensazioni da sballo questa notte per me prima di stare con te non conoscevo cos'era l'amore sei più del primo mattino, dell'acqua che bevo, dell'aria che sento e respiro se mi stai vicino… E vai...

Canzone Della Bambina Portoghese

Francesco Guccini
Canzone della bambina portoghese (Francesco Guccini) E poi e poi, gente viene qui e ti dice Di sapere gia' ogni legge delle cose E tutti, sai, vantano un orgoglio cieco di verita' fatte di formule vuote E tutti, sai, ti san dire come fare, Quali leggi rispettare, quali regole osservare, Qual e' il vero vero, E poi, e poi, tutti chiusi in tante celle, Fanno a chi parla piu' forte Per non dir che stelle e morte fan paura. Al caldo del sole, al mare scendeva la bambina portoghese Non c'eran parole, rumori soltanto come voci sospese. Il mare soltanto, e il suo primo bikini amaranto, Le cose piu' belle e la gioia del caldo alla pelle. Gli amici vicino sembravan sommersi dalla voce del mare; O sogni o visioni qualcosa la prese e si mise a pensare; Senti' che era un punto al limite di un continente, Senti' che era un niente, l'Atlantico immenso di fronte. E in questo sentiva qualcosa di grande Che non riusciva a capire, che non poteva intuire; Che avrebbe spiegato, se avesse capito lei, e l'oceano infinito; Ma il caldo l'avvolse, si senti' svanire e si mise a dormire. E fu solo del sole, come di mani future. Restaron soltanto il mare e un bikini amaranto. E poi e poi, se ti scopri a ricordare, Ti accorgerai che non te ne importa niente. E capirai che una sera o una stagione Son come lampi, luci accese e dopo spente. E capirai che la vera ambiguita' E' la vita che viviamo, il qualcosa che chiamiamo esser uomini, E poi, e poi, che quel vizio che ci uccidera' Non sara' fumare o bere, ma il qualcosa che ti porti dentro, Cioe' vivere.

Luto En El Cielo

JULION ALVAREZ Y SU NORTENO BANDA "Desde Mazatlan "A Mover El Cu...""
Acordeones ya no lloren bajos sestos no se quejen dos arañas en el monte saben el teje y maneje los narcos de sinaloa no respetaron al jefe Los contactos son bonitos los aviones eficientes los arroyos llevan agua y el agua los barcos llueve cuidence muchos mis niños se nos fue Carrillo fuente Y Aunque se encuentra en el cielo pero nos dejo un legado pesa mucho yo lo siento por que tiemblan los soldados por donde pasa su gente no se mete ni el ganado El gobierno Americano les giro una mala orden se equivoco el mexicano y le hicieron un desorden y aunque se encuentra en el cielo todavia se le esconde Avioneta sesa blanca mi condor dueño dorado ruta de la julia 15 Tus recuerdos no he borrado iban a pasasr los años tu recuerdo inolvidado Rancho del guamuchilito desde el cielo yo te veo cuidamelo San Juditas Y a esa gente que mas quiero Prendan muchas veladoras que me alumbren hasta el cielo

Caruso

Russell Watson
Qui dove il mare luccica, e tira forte il vento su una vecchia terrazza davanti al golfo di Surriento un uomo abbraccia una ragazza dopo che aveva pianto poi si schiarisce la voce, e ricomincia il canto. Te voglio bene assai ma tanto tanto bene sai e una catena ormai che scioglie il sangue dint'e vene sai... Vide le luci in mezzo al mare, penso alle notti la in America ma erano solo le lampare e la bianca scia d'un elica senti il dolore nella musica, e si alzo dal pianoforte ma quando vide la luna uscire da una nuvola, gli sembro piu dolce anche la morte guardo negli occhi la ragazza, quegli occhi verdi come il mare poi all'improvviso usci una lacrima e lui credette di affogare. Te voglio bene assai ecc. Poi penso alla lirica, e al grande palco che con un po' di trucco e con la mimica puoi diventare un altro ma due occhi che ti guardano, cosi vicini e veri ti fan scordare le parole, o in fondo i tuoi pensieri cosi diventa tutto piccolo, anche le notti la in America ti volti e vedi la tua vita, come la scia d'un elica ma si, e la vita che finisce, ma lui non ci pensava tanto anzi, si sentiva gia felice, e ricomincio il suo canto. Te voglio bene assai, ecc.

Was it funny? Share it with friends!