ANDREA BOCELLI lyrics - Amore

L'Appuntamento (Sentado A' Beira Do Caminho)

Original and similar lyrics
Ho sbagliato tante volte ormai che lo do già Che oggi quasi certamente sto sbagliando su di te Ma una volta in più Che cosa può campiare nella vita mia Accettare questo strano appuntamento E stata una pazzia Amore fai presto io non resisto Se tu non arrive non esisto non esisto, non esisto Sono triste tra la gente che mi sta passando accanto Ma la nostalgia di rivedere te è forte più del pianto Questo sole accende sul mio volto Un segno di speranza Sto aspettando quando a un tratto Ti vedrò spuntare in lontananza Preciso acabar logo com isso Preciso lembrar que eu existo Que eu existo Que eu existo Luci machine, vetrine, strade, tutto quanto si confonde nella mente La mia ombra si è stancata di seguirmi Il giorno muore lentamente Non mi resta che tornare a casa mia Alla mia triste vita Questa vita che volevo dare a te L’hai sbriciolata tra le dita Na na na na na na na …

Non C'è

LAURA PAUSINI "Laura Pausini"
Tu non rispondi più al telefono E aprendi al filo ogni speranza mia Io non avrei creduto mai di poter perder la testa per te All'improvviso sei fuggito via Lasciando il vuoto in questa vita mia Senza risposte ai miei perché adesso cosa mi resta di te Non c'è non c'è il profumo della tua pelle Non c'è il respiro di te sul viso Non c'è la tua bocca di fragola Non c'è il dolce miele dei tuoi capelli Non c'è che il veleno di te sul cuore Non c'è via d'uscita per questo amore Non c'è non c'è vita per me, più Non c'è non c'è altra ragione che mi liberi l'anima Incantenata a notte di follia Anche in prigione me ne andrai per te Solo una vita non basta per me E anche l'estate ha le sue nuvole E tu sei l'uragano contro me Strappando i sogni nei giorni miei te ne sei andato di fretta perché Non c'è non c'è che il veleno di te sul cuore Non c'è via d'uscita per questo amore Non c'è non c'è vita per me, più Non c'è non c'è altra ragione per me Se esiste un Dio no può scordarsi di me anche se Fra lui e me c'è un cielo nero nero senza fine Lo pregherò, lo cercherò e lo giuro ti troverò Dovessi entrare in altre dieci cento mille vite In questa vita buia senza di te sento che Ormai per me sei diventeto l'unica ragione Se c'è un confine nell'amore giuro lo passerò E nell'imenso vuoto di quei giorni senza fine ti amerò Come la prima volta a casa tua Ogni tuo gesto mi portava via Sentivo perdermi dentro di te Non c'è non c'è il profumo della tua pelle Non c'è il respiro di te sul viso Non c'è la tua bocca di fragola Non c'è il dolce miele dei tuoi capelli Non c'è non c'è che il veleno di te sul cuore Non c'è non c'è via d'uscita per questo amore Non c'è non c'è vita per me, più Non c'è non c'è altra ragione per me

Scusa Se Esisto Anchio

Bucci Antonella
Melloni-Pizzoli-Zandonà-Lovecchio-Maggio In questa casa cresce la mia apatia non c'e' una stanza che sia soltanto mia dieci alle sei come tutte le sere rientrano i miei poi si sta li' tutti zitti a mangiare davanti al TG E per principio dicono sempre no telefonare da casa non si puo' non ci sto pi' a guardare la vita degli altri in TV Io, scusa se esisto anch'io se voglio un posto mio di stare qui non l'ho chiesto io voglio una vita decente giorni piu' sereni cento armadi sempre pieni e perche' no? Dicono che a vent'anni si vive di assurde manie chi non ne ha? Se le vostre son quelle mi tengo le mie Io, scusa se esisto anch'io se voglio un posto mio di stare qui non l'ho chiesto io voglio una vita che vale ridere e scherzare cento amici da incontrare e perche' no? Io, scusa se esisto anch'io scusa se penso anch'io se voglio vivere a modo mio voglio un amore incosciente niente piu' mi tiene voglio stare sempre bene e insieme a te.

Canto Alla Vita

JOSH GROBAN "Josh Groban"
Dedicato a chi colpevole o innocente perso in questo mare si è arreso alla corrente chi non è mai stato vincente? Dedicato a chi aspetta una speranza davanti ad un dolore nel freddo di una stanza Dedicato a chi cerca la sua libertà Canto alla vita alla sua bellezza ad ogni sua ferita ogni sua caressa STRU. I sing to life and to it's tragic beauty To pain and to strife, but all that dances through me The rise and the fall; i've lived through it all Dedicato a chi la sente inaridita come fosse sabbia asciutta fra le dita e la sente già finita Canto alla vita negli occhi tuoi riflessa fragile e infinita terra a noi promessa Canto alla vita canto a voce piena a questo nostro viaggio che ancora ci incatena Ci chiama Non dubitare mai Non dubitare mai Non lasciarla mai da sola da sola ... ancora ... Canto alla vita alla sua bellezza Canto alla vita canto a voce piena a questo nostro viaggio che ancora ci incatena Ci chiama...

Alla Deriva

Hotline
Dietro le sbarre la vita mia fatta di noia e di monotonia la mente in tilt, il cuore in down e i giorni che trascorrono, yeah l'uno dopo l'altro sembran sempre tutti uguali. Chiudo i miei occhi distratti e ascolto quei suoni che vengono dal mare: voci di terre lontane di mille colori e sogni d'amore con te. Sono alla deriva dentro questo mare che mi inghiotte voglio venirne fuori, lotto, io ce la farò. Schiuma di un'onda che scorre via, sopra una tavola cavalco il mare voglio restar sopra di lei e divertirmi, cavalcarla, far parte di lei fino a che non sia la fine. Sotto la cresta dell'onda io vedo trascorrere tutta la mia vita, non devo fermarmi e guardare un solo errore e sarebbe finita tra noi. Sono alla deriva dentro questo mare che mi inghiotte voglio venirne fuori, lotto, io ce la farò. Cavalco la mia vita, un'altra onda è già partita, su dai vieni con me. Non sento più monotonia sopra quest'onda che mi trascina via vieni con me e scoprirai che anche tu stai cavalcando la tua vita: non far sì che sfugga tra le dita. Sotto la cresta dell'onda io vedo trascorrere tutta la mia vita, non devo fermarmi e guardare un solo errore e sarebbe finita tra noi. Sono alla deriva dentro questo mare che mi inghiotte voglio venirne fuori, lotto, io ce la farò. Sono alla deriva dentro questo mare che mi inghiotte solo contro il mar non lascerò che vinca su di me.

Palpitazione Tenue

Csi
Quando con i primi peli le idee impazzano Quando con i primi peli le idee impazzano Cantava un guitto e lo cantava bene Cantava un guitto e lo cantava bene: Pietà è morta, è morta la speranza Il sangue mio Bolliva nelle vene il sangue mio Bolliva nelle vene Bene faceva il sangue mio a bollire Bolli che ti ribolli rischia di finire Ne uscì un fanciullo uomo allucinato secco ed era stato un bimbo dolce, caro, ma non era ancorato e volò via ma non era ancorato e volò via ma non era ancorato e volò via Costratto a un vai e vieni in alto e in basso Per caso in vuoti e pieni magro e grasso Mi muovo e ne convengo Un elastico ardente Mi ammalia credo Una necessità perdente Pallido figlio del cielo sostengo bianche lune Acceso sotto il sole ardo d'amore rosso a volte merito pietà e l'aspetto a volte merito pietà e arriva con gli amici suoi ma solo se m'assale pressoché sensuale è pietà solo se m'assale pressoché sensuale è pietà E' calorosa al tatto, ha l'occhio della mucca, il fiato dell'amante, regalità regnante, il cuore sulla bocca, morbidezza da gatto. Solo dopo i trenta avvenne che Non contento di me tornai a casa Senza legami, senza giuramenti A chicchessia che venga a reclamare alcunché Cammino nei castagni tra faggi e cerri Sotto cieli spaziali traverso le radure M'intrigano le felci, in rovi inciampo S'apre di spine e cardi la mia pelle... S'apre di spine e cardi la mia pelle... Scoprì la mano mia durezze nuove Lava i pensieri miei la pioggia dura Li attutisce la neve, la nebbia li rischiaccia Li strizza il sole, li accende il fuoco li sublima Li accende il fuoco li sublima Li accende il fuoco li consuma poi Palpitazione tenue Un nodo nella gola Vaga in questa notte serena al ricordo Vaga in questa notte serena al ricordo Palpitazione tenue Un nodo nella gola Un nodo nella gola Un nodo nella gola

Was it funny? Share it with friends!